• Italiano (IT)
    • English (UK)
Il settore delle costruzioni ha registrato un'evoluzione positiva nel 2018, con un aumento di circa il 60% nel numero di progetti e del 53% nel valore degli stessi.
Secondo lo studio "Africa Construction Trends 2018" della Deloitte, il settore delle costruzioni nella regione dell'Africa meridionale, che include l'Angola, è cresciuto rispetto all'anno precedente, con un aumento dell'11% nel numero di progetti (da 93 a 103) e del 40% nel valore degli stessi (da USD 89,7 a USD 125,4 miliardi). Il Sudafrica è stato il Paese con il maggior numero di progetti in questa regione (36%), seguito dall'Angola (15%) e dal Mozambico (14%).
Anche in questa regione, il settore dei trasporti ha primeggiato in numero di progetti (32%), seguito dal settore immobiliare (25%), sebbene il settore energetico sia leader in termini di valore (USD 42,4 miliardi).
 
I Governi hanno continuato a essere responsabili della promozione della maggior parte dei progetti (70%) e del loro finanziamento (30%). La Cina è emersa come uno dei maggiori finanziatori, con il secondo posto (21%), seguito dalle società private nazionali (18%). Tuttavia, per quanto riguarda il maggior numero di progetti, le compagnie private nazionali (41%) hanno guidato, superando la Cina.
 
"L'Angola continua a essere il principale Paese nella regione meridionale del continente africano, in termini di costruzione, con 5 dei 10 principali progetti in fase di sviluppo. Quando guardiamo alla regione nel suo complesso, l'Angola rappresenta circa 1/3 del valore dei progetti. Va notato che i due principali progetti citati nello studio sono del settore perolífero - Kaombo, Block 32 e Raffineria del Namibe - e che circa il 5% dei progetti in questa regione sono realizzati da società portoghesi", dice Joaquim Oliveira, partner di Deloitte.

Fonte: ICE LUANDA

VAI AL TOP